Cerca nel Sito

   

Orari uffici di segreteria  

  LUNEDI-MERCOLEDI-VENERDI
 ore 10:00 - 12:00
Uffici Didattica
 
Lunedì-Mercoledì-Venerdì
ore 10:00 - 12:00
Protocollo e altri uffici

   

Portale argo  

   

Progetto Alchimia  

   

HIGH SCHOOL CAMPUS  

L’ENGLISH FULL IMMERSION
TORNA A CIVITA CASTELLANA!
DAL 03/09/2018 AL 07/09/2018

   

Dirigenza Scolastica

CURRICULUM VITAE

Prof.

MASSIMO GIUSEPPE BONELLI

DATI ANAGRAFICI – Prof. Massimo Giuseppe Bonelli, nato a Viterbo, il 30 giugno 1970.

TITOLI SCIENTIFICI

·        Laurea in Lettere, conseguita il 22-04-1994 presso l'Università "La Sapienza" di Roma, con votazione 110/110 e lode.

Relatore: prof.ssa Marina Righetti Tosti- Croce.

Correlatore: prof.ssa Anna Maria D’Achille.

Titolo della tesi: La scultura della chiesa di San Sisto a Viterbo.

·        Diploma di Specializzazione in Storia dell'Arte medioevale e moderna, conseguito il 23-03-1998 presso l'Università "La Sapienza" di Roma, con votazione 70/70 e lode.

Direttore del corso: prof.ssa Marisa Dalai Emiliani.

Relatore: prof.ssa Elisa Debenedetti.

Correlatore: prof. Francesco Paolo Di Teodoro.

itolo della tesi: La decorazione pittorica del palazzo dei Priori a Viterbo.

·        Dottorato di ricerca in Storia e Conservazione dei Beni Culturali (XVI ciclo), conseguito il 26-02-2004 presso l’Università degli Studi di Macerata. Direttore del dottorato: prof.ssa Angela Montironi.

Commissione esaminatrice: prof. Pierluigi De Vecchi (presidente), prof.ssa   Maria Grazia Albertini Ottolenghi, prof.ssa Anna Segagni Malacart.

Titolo della tesi: Antonio Tempesta a Bagnaia: le Sale della Caccia e della Pesca nella palazzina Gambara di Villa Lante.

·        Abilitazione all’insegnamento per le seguenti classi di concorso:

A043 (Italiano, Storia ed Educazione Civica, Geografia nella Scuola Media), con votazione 80/100.

A050 (Materie letterarie negli Istituti superiori) con votazione 80/100.

A051 (Materie letterarie e latino nei licei e nell’istituto magistrale) con votazione 84,5/100.

A052 (Materie letterarie, latino e greco nel liceo classico) con votazione 80,9/100 conseguita in data 6 marzo 2000 a Viterbo.

·        Abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso, ottenuta con il concorso ordinario per titoli ed esami (bandito il 13 aprile 1999).

Immesso in ruolo per l’anno scolastico 2000/2001 per la classe di concorso A052, con il punteggio di 79,50/100, con sede al Liceo Classico di Sezze Romano (LT).

·        Superamento del concorso ordinario per Dirigente Scolastico (bandito il 13 luglio 2012).

Immesso in ruolo come Dirigente Scolastico dal 1 settembre 2012 presso l’IIS “Giuseppe Colasanti” di Civita Castellana (VT).

 

PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE 

 Articoli su riviste culturali

  • Un'ipotesi per la ricomposizione dei capitelli delle navate della chiesa di San Sisto, in “I Beni culturali - Tutela e valorizzazione”, 2 (1994), 4-5, pp.8-10.
  • La scultura architettonica del San Sisto di Viterbo e i suoi rapporti con l'arte europea dei secoli XI - XIII, Quaderno n° 22 di “Biblioteca e Società”, Viterbo 1994.
  • Tra classicismo e varietas : le tipologie delle basi nelle chiese romaniche viterbesi, in “Informazioni - Periodico del centro di catalogazione dei beni culturali della provincia di Viterbo”, n.s., 3 (1994), 11, pp.101-108.
  • Una chiesa ai margini del territorio laziale : Santa Maria di Vasanello, in “I Beni culturali - Tutela e valorizzazione”, 3 (1995), 1, pp.41-44.
  • Il capitello a foglia d'acanto come insorgenza classicista nella scultura architettonica del Medioevo italiano : i casi di Piacenza e Orvieto, in “I Beni culturali - Tutela e valorizzazione”, 4 (1996), 2, pp.11-16.
  • Suggestione spaziale e ricerca del metafisico : la vetrata nell'architettura medievale, in “I Beni culturali - Tutela e valorizzazione”, 5 (1997), 3, pp.38–44.
  • L’anima e il volto a Palazzo Reale (recensione della mostra), in “I Beni Culturali. Tutela e valorizzazione”, 7 (1999), 2, pp. 17–22.
  • Un pittore siciliano nella Viterbo del Cinquecento: Teodoro Siciliano, in  “Kronos, Rivista della Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Lecce”, 2003 (5-6), pp. 25-43. 
  • Il pulpito cistercense e la nuova liturgia: il caso del San Sisto di Viterbo, in “Bollettino d’Arte”, 89, (gennaio – marzo 2004), serie 6°, 127, pp.35–44.
  • Un ciclo “nordico”nel Lazio  del secondo Cinquecento: Antonio Tempesta a Bagnaia, in “Paragone, Arte”, 57 (2006), 68 (677), pp. 3-30.
  •  Nuovi dati su Antonio Tempesta “frescante”, I Beni Culturali – Tutela e Valorizzazione”, 14 (2006), 4-5, pp. 48-53.

Articoli in volumi miscellanei

  • Castelseprio, Gli affreschi di Santa Maria Foris Portas. L’enigma di un ciclo senza data, in G. Cricco – F.P. Di Teodoro, Itinerario nell’arte. Lombardia, Bologna 1999, pp. 12–17.
  •  Benevento, la chiesa di Santa Sofia e la pittura beneventana. L’arte sotto il “regno felice” di Arechi II, in G. Cricco – F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte. Campania, Bologna 1999, pp.18-25.
  • Les chapiteaux de l’abbaye de Gellone et leurs rapports avec la sculpture architecturale italienne des VIIIe et IXe siècles, in Saint – Guilhem – le – Désert dans l’Europe du Haut Moyen Âge, actes de la table ronde d’août 1998, sous la direction de Claudie Amado et Xavier Barral i Altet, Montpellier 2000, pp.203-212.
  • Schede storico – critiche sui monumenti di Viterbo, in Il Centro Storico di Viterbo, a cura di M. G. Gimma, Viterbo 2001: pp .IX–XV, 15–23, 38–45, 100–108, 148–161, 193–194, 197–200, 238–240.
  • Prima della Sala Regia: la Sala Herculea nell’antico palazzo, inViterbo, Palazzo dei Priori. La Sala Regia. La Storia, il Restauro, a cura di L. P. Bonelli e M. G. Bonelli, Viterbo 2001, pp.9-19.
  • Classicismo ed eclettismo nella cultura d’immagine di Baldassarre Croce, ivi, pp.49–68.
  • Dati di cultura “materiale”: una bottega di lapicidi a Viterbo dell’XI secolo, in Dal castrum Viterbii alla civitas pontificum. Arte e architettura a Viterbo tra XI e XIII secolo, Atti del Convegno di studi, Viterbo, 21 – 22 aprile 2005, a cura di L. P. e M. G. Bonelli, Viterbo 2005, pp.117-142.
  • L’età di Michelangelo e la Tuscia, in L’età di Michelangelo e la Tuscia, a cura di L.P. Bonelli e M.G. Bonelli, Città di Castello 2007, pp. 8-14.
  • “…Pinguntur enim portus, promuntoria, litura…”: le suggestioni dell’antico negli affreschi di Antonio Tempesta nel casino Gambara di villa Lante, ivi, pp. 87-100.
  • San Pellegrino a Viterbo e Quartiere San Pellegrino, in San Pellegrino tra mito e storia. I luoghi di culto in Europa, a cura di A. Trezzini, Roma 2009, pp. 55-59.
  • Giovan Francesco Gambara, la mitologia, l’antico e l’ortodossia iconografica, in Giovanfrancesco Gambara: un mecenate per la Tuscia, Quaderni di informazioni – 1, Viterbo 2009, pp. 25-32.
  • Lapicidi <<lombardi>> nella Tuscia: riflessioni e spunti metodologici di ricerca, in Studi in onore di Maria Andaloro, in corso di stampa

 

Voci su enciclopedie specialistiche

 

  • Voci Viterbo, urbanistica, scultura, pittura, in Enciclopedia dell’Arte Medioevale, volume XI, Roma 2000, pp. 705–709; 718-724.
  • Voci: Andrea di Giovanni; Antonio da Viterbo; Balletta (il); Carolino da Viterbo; Cavarozzi Bartolomeo; Corsini Cesare; Croce Baldassarre; Francesco di Gabriele; Girolamo da Cremona; Ilario da Viterbo; Isaia da Pisa; Liberale da Verona; Mazzanti Ludovico; Pastura (il); Pellegrino da Viterbo; Piacera Giovanni; Pica Valentino; Schiriatti Adriano; Schiriatti Antonio; Schiriatti Giovan Battista; Tempesta Antonio; Teodoro Siciliano; Zacchi Ilario, in Dizionario Storico- Biografico del Lazio, Personaggi e famiglie nel Lazio (esclusa Roma) dall’antichità al XX secolo, a cura di S. Franchi e O. Sartori, Roma 2009.

 

 

Curatela di volumi

 

  • Viterbo, Palazzo dei Priori. La Sala Regia. La Storia, il Restauro, a cura di M. G. Bonelli – L. P. Bonelli, Viterbo 2001.
  •  Dal castrum Viterbii alla civitas pontificum. Arte e architettura a Viterbo tra XI e XIII secolo, Atti del Convegno di studi, Viterbo, 21 – 22 aprile 2005, a cura di L. P. Bonelli – M. G. Bonelli, Viterbo 2005.
  •  L’età di Michelangelo e la Tuscia, a cura di L.P. Bonelli e M.G. Bonelli, Città di Castello 2007.

 

Volumi in collaborazione

 

  • L. P. BONELLI – M. G. BONELLI, Chiesa di San Sisto - Viterbo, Viterbo 1995.
  • L. P.  BONELLI - M. G. BONELLI, San Martino al Cimino - Viterbo, Viterbo 1997, in particolare: Il territorio pp.3-6; L’estetica cistercense pp.13-15; La scultura, la pittura, lapidi commemorative pp.24-31; Il palazzo di donna Olimpia pp.35-45.
  •  M. G. BONELLI – A. BOCO, Nuove considerazioni sul San Flaviano di Montefiascone, Viterbo 2002, in particolare: Nuove considerazioni sulla scultura architettonica del San Flaviano di Montefiascone, pp.7–45; Schede tecniche dei rilievi dei capitelli, pp.46–62.

 

CONVEGNI, CONFERENZE, MOSTRE

 

Saint – Guilhem – le – Désert aux VIIIe, IXe et début Xe siècle dans l’Europe du Haut Moyen Âge – 27, 28 & 29 août 1998, Saint Guilhem le Désert (Montpellier). Relazione sulla trasformazione e sulle varie tipologie dei capitelli nell’arte italiana dal VI all’ XI secolo.

 

Giornata di Studi Un recupero cinquecentesco: la Sala Regia del Palazzo dei Priori di Viterbo, Viterbo 19 febbraio 1999.
Relazione dal titolo “Classicismo ed eclettismo nella cultura d’immagine di Baldassarre Croce”.

 

Giornata di Studi Un recupero cinquecentesco: la Sala Regia del Palazzo dei Priori di Viterbo, Viterbo 19 febbraio 1999.
Organizzazione scientifica dei lavori.

 

Convegno La Scienza nel 2000 – X edizione – Archeologia viva.
Montefiascone 24 maggio 2003.
Relazione dal titolo “Il pulpito cistercense e la nuova liturgia: il caso del San Sisto di Viterbo”, inserita all’interno della relazione della prof.ssa Marina Righetti Tosti – Croce “Il Lazio del Duecento tra novità e tradizione”.

 

Curatela della mostra “…Dilectis in Christo filiabus ordinis Sanctae Clarae”, Viterbo, Monastero delle Clarisse di Santa Rosa, 30 agosto – 14 settembre 2003.

 

Ciclo di conferenze Tuscia e…oltre; frammenti d’arte, Viterbo, 22 gennaio – 19 aprile 2004.
Organizzazione scientifica del progetto.
Viterbo, 27 febbraio 2004.

 

P. Di Giammaria, M. G. Bonelli. Conferenza La cultura della villa nel Lazio del secondo Cinquecento: i casi di Villa d’Este a Tivoli e Villa Lante a Bagnaia.
Viterbo, 11 marzo 2004.
L. P. Bonelli, M. G. Bonelli. Conferenza Il Palazzo dei Priori di Viterbo: la Sala del Consiglio e la Sala Regia.
Viterbo, 26 marzo 2004.
S. Finardi, M. G. Bonelli. Conferenza Scultura architettonica a Viterbo tra XI e XIII secolo.

 

Festival dei filosofi e degli aedi della Tuscia, Viterbo, 18, 28–29 settembre 2004.
Viterbo, 29 settembre 2004.
Relazione L’iconografia di Egidio da Viterbo.

 

Convegno Dal castrum Viterbii alla Civitas Pontificum: arte e architettura a Viterbo tra XI e XIII secolo, Viterbo 21 – 22 aprile 2005.
Relazione dal titolo Dati di cultura “ materiale”: una bottega di lapicidi a Viterbo dell’XI secolo.

 

Convegno Dal castrum Viterbii alla Civitas Pontificum: arte e architettura a Viterbo tra XI e XIII secolo, Viterbo 21 – 22 aprile 2005.
Organizzazione scientifica dei lavori.

 

Giornata di studi L’età di Michelangelo e la Tuscia, Bagnaia (VT) 24 maggio 2006.
Relazione dal titolo Antonio Tempesta e la “rivoluzione paesaggistica” a Villa Lante.

 

Giornata di studi L’età di Michelangelo e la Tuscia, Bagnaia (VT) 24 maggio 2006.
Organizzazione scientifica dei lavori.

 

Giornata di studi Giovanfrancesco Gambara: un mecenate per la Tuscia, Bagnaia (VT) 20 maggio 2007.
Relazione dal titolo Giovan Francesco Gambara, la mitologia, l’antico e l’ortodossia iconografica.

 

Giornata di studi Giovanfrancesco Gambara: un mecenate per la Tuscia, Bagnaia (VT) 20 maggio 2007.
Organizzazione scientifica dei lavori.

 

SERVIZI PRESTATI – ATTIVITÀ DIDATTICHE

  • Incarico presso il Liceo Ginnasio “Santa Maria della Quercia” di Viterbo, dal 1 maggio 1994 al 28 settembre 1994, per la cattedra di Materie letterarie, Latino e Greco.
  • Titolare della cattedra di Italiano, Latino e Storia presso il Liceo Linguistico "G. Merlini" l.r. di Viterbo, dal 1-10-1994 al 31 – 08 – 2001. 
  • Titolare della cattedra di Italiano e Latino presso il Liceo Scientifico "Cardinal Ragonesi" l.r. di Viterbo, dal 16-09-1995 al 31 – 08 – 1999.
  • Incarico di docenza per la materia di Pratica dei Beni culturali di oggettistica e artigianato (la lavorazione del peperino) nel Corso per Operatore dei Beni Culturali, organizzato dal Ministero del Lavoro (maggio-giugno 1997).
  • Incarico a tempo determinato per la cattedra di Italiano e Latino presso il Liceo Scientifico “A. Meucci” di Ronciglione (VT) dal 25 – 09 – 2000 al 30 – 06 – 2001.
  • Membro della Commissione Giudicatrice del V Certamen della Tuscia (Viterbo, 16-19 maggio 2001).
  • Incarico di inventariazione del fondo antico della Biblioteca del Monastero delle Clarisse di Santa Rosa di Viterbo, ai sensi della legge regionale 42/97, anno 2003 – 2004.
  • Collaborazione con l’Accademia di San Luca, per la realizzazione delle schede biografiche del Dizionario dei Laziali illustri, triennio 2003 – 2006.
  • Titolare della cattedra di Materie letterarie, Latino e Greco, presso l’Istituto “Pacifici e De Magistris” di Sezze Romano (LT), dal 01-09-2000 al 31 – 08 – 2003.
  • Titolare della cattedra di Materie letterarie, Latino e Greco, presso il Liceo Ginnasio “Mariano Buratti” di Viterbo, dal 01 – 09 – 2003 al 31-08-2012.
  • Dirigente Scolastico presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Giuseppe Colasanti” di Civita Castellana (VT), dal 01-09-2012.

 

   

Cambridge IGCSE  

 

Classi prime Liceo Scientifico
e Classico 
   

Esami di Stato 2018  

   

Eipass - EiCenter  

   

Fondi strutturali europei PON  

   

ECDL Test Center  

ecdl 2

   

Amministrazione Trasparente